Visibile e Invisibile - Visibile e Invisibile

Visibile e Invisibile di Francesco Conversano

RSS Feed

STRADE BLU. Viaggio nella provincia americana ai tempi di Obama. (2)

Barak Obama ha vinto. Ma per le strade di Jackson, Michigan non sembra cambiato molto. Poche anime per le strade.

Nei quartieri residenziali di colore i ragazzi sono fuori delle loro case malmesse. I volontari dei comitati elettorali raccolgono i manifesti dei loro elettori.

A Jacskson, Michigan, luogo dove è nato il partito repubblicano, ha vinto Obama e tutti i democratici che partecipavano alle elezioni storiche americane del 2008.

The day after. Passiamo la giornata con Miki, quarantenne militante di colore dei repubblicani.

La donna vive in una casa con stalla e animali in campagna vicino Jackson con tre figli.

E’ in casa e fa home schooling. Ha deciso come altri americani di non mandare i figli alla scuola pubblica ma di istruirli a casa. Miki è una donna convinta dei principi repubblicani. E’ cattolica radicale e ha la casa piena di santi e madonne. Anche in bagno. E’ contro l’aborto ed è profondamente delusa dalle elezioni.

Leonard, il coordinatore il giorno dopo è nel comitato deserto. Ha vinto.

E’ fiducioso che il nuovo presidente porterà aria nuova nel Paese e nel mondo. La notte del 4 dopo la vittoria ha fumato un cohiba fuori del cinema Michigan sulla main street di Jackson. Era il suo desiderio. Ora aspetta che il Paese cambi.

Poi un caffè e due passi nelle strade di downtown. La città è vuota e deserta.

I negozi chiusi, poche le attività commerciali. E’ il day after a Jackson, Michigan, una piccola città della provincia americana, come dice Leonard. Una piccola cittadina di provincia che presto diventerà una ghost town, come tante altre.

Continua…